Le regole del Bubble Football

Una partita di bubble football ha più o meno le stesse regole del calcetto. Normalmente, si gioca cinque contro cinque, si deve cercare di fare più gol possibili, si devono evitare falli gravi, un arbitro governa il gioco e il match è suddiviso in tempi.

Ora le stranezze.
Al fischio d’inizio, la palla si trova a centrocampo, tutti i giocatori all’interno della propria area iniziano a correre verso quella direzione per impossessarsi della sfera, dando origine al primo enorme scontro/rimbalzo tra bolle. Fatto questo, da ripetere all’inizio di ogni tempo e dopo ogni gol, il gioco prosegue come una normale partita.

Difficilmente vengono fischiati falli, anche perché i contatti e le spallate sono inevitabili. L’unico scontro vietato e quindi sanzionato è la spinta da dietro ai danni di un giocatore o nei confronti di un giocatore non in possesso della palla. Esistono comunque i rigori, a discrezione dell’arbitro. Ma la particolarità è che non esiste un portiere designato, perciò, sta a voi la scelta di chi schierare in porta in caso di rigore.

A tal proposito, l’arbitro è fondamentale ed è a lui che spetta l’interpretazione delle regole. Le sue decisioni sono insindacabili, ma vi conviene farvelo amico perché sarà lui a darvi una mano per rialzarvi e, soprattutto, sarà lui a recuperare la palla quando uscirà dal campo. Alcune versioni suggeriscono di nominare addirittura due arbitri…

Infine, I tempi. Possono essere da 2 a 4 per partita, normalmente della durata di 10 minuti ciascuno e con brevi intervalli al termine di ognuno. E’ previsto un break più lungo a metà incontro. Certo, tutto dipende dal vostro livello di resistenza.

© 2019 Gonfiabili Jumpable—Foxilfree srl— P.iva IT02619900984 — Privacy policyCookie policyGoogle+

CreditsTorna su ↑